2° Incontro del Tavolo di Negoziazione

il 15 dicembre 2017 si è tenuto a Felino il Secondo appuntamento del Tavolo di Negoziazione del Processo Partecipato Giardini Rifiuti Zero promosso dall’Unione Pedemontana P.se.

Annunci

I contributi del Convegno “COMPOSTAGGIO DOMESTICO E DI COMUNITA’”

E’ possibile scaricare le presentazioni in pdf dei singoli interventi del Convegno “LE NUOVE PROSPETTIVE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO E DI COMUNITA’”
tenutosi il 13 dicembre 2017 – a Bologna.

Relazioni

Opportunità ed aspetti critici del compostaggio domestico e di comunitàAndrea Cocchi, CAA “Giorgio Nicoli” srl

Il compostaggio di comunità nel comune di Berceto (PR)  Isabella Debbia, CAA “Giorgio Nicoli” srl

Il compostaggio domestico e di comunità in Italia: normativa, diffusione, tecnologie e aspetti economici – Fabio Musmeci, Enea e presidente AIC

Il progetto Composharing – Enrico Ottolini, Team CompoSharing

—-

Il compostaggio domestico e di comunità in Europa (in collegamento skype):

L’esperienza spagnola di Composta en Red – Jorge Romea Rodrigez, presidente di Composta en Red

L’esperienza svizzera, visita a Basilea – Giancarlo Odoardi, Ecoistituto Abruzzo.

Foto di Lara Lori

Giardini Rifiuti Zero: al via le “lezioni” di compostaggio

In tutti i comuni dell’Unione Pedemontana Parmense partono gli incontri per imparare il compostaggio e ridurre lo smaltimento di sfalci e potature.

Partono gli incontri con i cittadini nell’ambito di “Giardini Rifiuti Zero” per imparare a fare il compostaggio. Il progetto, finanziato dall’Unione Pedemontana Parmense con un contributo della Regione Emilia-Romagna, si pone l’obiettivo di ridurre la quantità di rifiuti “verdi” che finiscono nei cassonetti e nei centri di raccolta di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo: 9.600 tonnellate tra sfalci e potature per un costo di smaltimento pari a 677.490 euro. Quattordici euro in media per abitante. Un costo per il portafoglio e per l’ambiente, che può e deve essere abbattuto attraverso il compostaggio, pratica che, oltretutto, permette al cittadino di avere uno sconto sulla Tassa Rifiuti e di produrre in casa terriccio di alta qualità per il proprio orto o giardino.

“Giardini Rifiuti Zero” promosso dall’Unione Pedemontana Parmense, ReteParmaRiusa insieme a Wwf, Legambiente, Consorzio Solidarietà Sociale con la collaborazione di Iren, verrà realizzato da Esperta, azienda specializzata nel settore, e si basa sulla partecipazione attiva degli abitanti dell’Unione. In prima battuta sono state coinvolte, per mezzo di una lettera, le 1.400 persone che già praticano il compostaggio, per valorizzare le loro competenze e impostare insieme a loro le caratteristiche del servizio che sappiano andare incontro alle reali esigenze delle persone. E ora si arriva alla seconda fase, che prevede incontri-aperitivo di approfondimento, chiamati “Focus Group”, che si svolgeranno in tutti e cinque i comuni dell’Unione.

Il primo sarà venerdì 10 novembre a Sala Baganza, alle ore 18, nel Centro Anziani “Ivo Vespini” (p.zza Gramsci 7).

Il secondo a Felino alle 18 di mercoledì 15 novembre nella Sala consultazione del nuovo Archivio Storico di Felino in via Donella Rossi 1 a fianco della nuova Centrale Operativa della Polizia Locale (percorrendo la tangenziale Pedemontana da Casale in direzione Pilastro, uscire in Strada Roma e imboccare la prima laterale a destra).

Due giorni dopo toccherà a Collecchio, sempre alle 18 ma venerdì 17 novembre nella Casa degli Anziani in via Generale Paveri 3 (a fianco del Municipio).

La quarta tappa sarà a Monticelli Terme, mercoledì 22 novembre, alle 18, nella Sala Riunioni del Centro Polivalente in via Marconi 13/bis. L’ultimo incontro si svolgerà a Traversetolo, nella mattinata di sabato 2 dicembre, alle ore 10.30, nella Sala consiliare della Corte “Bruno Agresti”, in via F.lli Cantini 8.

Oltre a poter contare sull’aiuto di consulenti esperti, a coloro che parteciperanno al progetto verrà illustrato il funzionamento delle attrezzature necessarie, come i trituratori, che in futuro potranno essere rese disponibili gratuitamente seguendo la filosofia della sharing economy, cioè della condivisione di beni che non occorre possedere, ma piuttosto avere a disposizione nel momento in cui servono.

Per informazioni chiamare il numero 0521 301125 o inviare un’e-mail a g.franzini@unionepdemontana.pr.it

Link alla notizia sul sito www.unionepedemontana.pr.it

Scarica il Report con gli esiti dei 5 Focus Group

Convegno “Compostaggio domestico e di comunità”

Le nuove prospettive per il trattamento della frazione organica

GIOVEDI’ 15 GIUGNO
ORE 15,30
Sala Cavanna
Via Provinciale, 38 – Sissa (PR)

composharing-A3-LR

Nella grande maggioranza dei comuni dell’Emilia-Romagna il compostaggio domestico è praticato ed incentivato da diversi anni. Tuttavia i quantitativi di rifiuto verde e umido destinati alla raccolta e allo smaltimento o trattamento in impianti industriali sono elevati ed in continuo aumento, con costi molto alti, rispetto alle principali frazioni raccolte in modo differenziato.
Oggi si aprono nuove prospettive per il compostaggio domestico e di comunità, a seguito della recente introduzione di norme a livello nazionale e regionale. Alcuni Comuni hanno cominciato a progettare e a sperimentare forme innovative di compostaggio, con l’obiettivo di intercettare quote significative della frazione organica e ridurne così i costi economici ed ambientali di gestione.
Il seminario intende illustrare gli aspetti innovativi di tipo normativo, organizzativo e progettuale riguardanti il compostaggio di piccola scala, per approfondire vari aspetti ancora da chiarire, come le procedure autorizzative, i regolamenti e la collocazione dei tale pratica nell’ambito di una gestione dei rifiuti da orientare in modo sempre più deciso verso una maggiore sostenibilità ambientale ed economica.

PROGRAMMA del CONVEGNO

Aspetti tecnici e normativi

  • Fabio Musmeci (ENEA, Associazione Italiana Compostaggio) – La diffusione del compostaggio di piccola scala in Italia
  • Giulia Sagnotti (Ministero dell’ Ambiente) – Il compostaggio domestico e di comunità nel DM 266/2016

Esperienze sul territorio

  • Sandra Boriani (Assessore all’Ambiente, Comune di Sorbolo) – Il progetto Composharing nei comuni di Sissa Trecasali, San Secondo P.se, Sorbolo e Mezzani (PR)
  • Germano Caroli (Sindaco di Savignano sul Panaro) – Il progetto “Stai Composto” nell’Unione Terre dei Castelli (MO)
  • Luigi Lucchi (Sindaco di Berceto) Il compostaggio di comunità nel Comune di Berceto (PR)

Tavola rotonda

L’attuazione del DM 266/2016 e gli strumenti di piano, finanziari, regolamentari e autorizzativi.

Sono stati invitati rappresentanti di: Regione Emilia-Romagna, ARPAER, IREN Ambiente, ATERSIR

Scarica il programma dettagliato

PER INFORMAZIONI:
reteparmariusa@gmail.com
cell: 333.9813625

Link alle foto ed agli estratti del Convegno

 

Monitoraggio

Programma di monitoraggio

Come fase conclusiva del Processo Partecipato è prevista una stretta collaborazione dei quattro Comuni titolari della decisione, nella fase di deliberazione e di eventuale attuazione del servizio.

Il sito e la pagina Facebook dedicate (https://composharing.com/attivita/il-processo-partecipato/; https://www.facebook.com/composharing/) resteranno attive per almeno un anno dal termine del processo partecipato, per accompagnare l’attuazione delle decisioni deliberate. Le pagine saranno amministrate da ReteParmaRiusa, il soggetto che ha proposto il processo partecipato.

Ciascun soggetto responsabile della decisione (i quattro Comuni, due dei quali in forma di Unione) delibererà la presa d’atto del DocPP e successivamente si esprimerà sull’approvazione del documento stesso. Successivamente all’approvazione è prevista una conferenza stampa di chiusura del processo ed un workshop sul compostaggio domestico e di comunità, organizzato dalla ReteParmaRiusa, in occasione del quale saranno illustrati gli esiti della partecipazione. L’implementazione operativa sarà decisa dai Comuni sulla base del progetto e del piano economico contenuti nel DocPP.

Lo sviluppo del procedimento amministrativo seguirà le seguenti scadenze: 

  • 30 aprile 2017 – Recepimento formale del DocPP con atto di Giunta
  • 30 maggio – Decisione sul DocPP con atto di Giunta
  • 10 giugnoConferenza stampa, pubblicazione della decisione sul DocPP e sua diffusione anche mediante il sito composharing ed i contatti cellulari ed e-mail acquisiti nel corso del processo.
  • 15 giugnoWorkshop sul compostaggio domestico e di comunità, organizzato da ReteParmaRiusa
  • 15 giugno – eventuale avvio delle attività preparatorie
  • 1° gennaio 2018 – eventuale attivazione del servizio Composharing

Quarto ed ultimo Incontro del Tavolo di Negoziazione

Si è svolto lunedì 20 marzo 2017 a Sorbolo, presso il Centro Civico, il Quarto ed ultimo Incontro del Tavolo di Negoziazione.

Gli esperti di ReteParmaRiusa, Massimo Donati ed Enrico Ottolini, hanno presentato un resoconto delle indicazioni emerse dagli Incontri pubblici conclusivi ed hanno provveduto ad illustrare i passaggi della Fase conclusiva previsti dal Processo Partecipato (come da progetto validati dalla Regione Emilia-Romagna). Inoltre è stata presentata ed analizzata insieme ai partecipanti del Tavolo la bozza del Documento di Proposta Partecipata, dopo una intensa discussione è stato stabilito che verranno raccolte le proposte di modifica ed integrazione al Documento, prima dell’invio al Tecnico di Garanzia, fissato per lunedì 27 marzo.
Infine Lara Lori, di ReteParmaRiusa, ha distribuito ai rappresentanti dei 4 Comuni presenti il materiale informativo sul compostaggio domestico (fornito da IREN Ambiente), da mettere a disposizione dei cittadini nei prossimi incontri pubblici previsti.

Di seguito sono riportati i passaggi della Fase conclusiva:

  1. Il Tavolo di Negoziazione approva il Documento di Proposta Partecipata
  2. Il Comune di Sissa Trecasali (Ente titolare del procedimento amministrativo oggetto del processo Composharing) trasmette il DocPP al Tecnico di Garanzia 
  3. Il Tecnico di garanzia valida il DocPP e lo invia al Comune di Sissa Trecasali (tempi di validazione: 3-4 gg.)
  4. Il responsabile del progetto invia formalmente ai quattro Comuni (Enti decisori) il DocPP validato dal tecnico (questa è la data di conclusione ai fini del procedimento del bando, da fissare entro il 13 aprile)
  5. Il Comune di Sissa trasmette alla Regione la relazione finale entro 30 giorni dalla data di recepimento del DocPP di cui al punto 2.
  6. I quattro Comuni prendono atto con apposita delibera del recepimento del DocPP.
  7. I quattro Comuni approvano ciascuno un proprio documento conclusivo che dà atto del processo partecipativo seguito, della proposta partecipata e del recepimento o meno della proposta partecipata.
  8. I quattro Comuni comunicano i risultati del processo con una conferenza stampa

 

Assemblee coi cittadini

Il progetto partecipato CompoSharing: verso la fase finale

mezzanimod

Con 3 incontri conclusivi aperti a tutti i cittadini di San Secondo, Sissa Trecasali, Mezzani e Sorbolo, il progetto partecipato CompoSharing si avvia verso la fase decisiva. Avviato nell’ottobre 2016, il progetto si pone l’obiettivo di definire di un servizio a supporto del compostaggio domestico, per ridurre i quantitativi di rifiuti verdi ed i costi di raccolta e smaltimento. Il servizio Composharing prevede la condivisione di attrezzature per praticare in modo più comodo ed efficiente il compostaggio, la consulenza, lo scambio di esperienze e l’eventuale attivazione di forme comunitarie di riutilizzo degli scarti verdi.

Nello scorso mese di dicembre oltre 250 utenti che già praticano il compostaggio domestico, su un totale di circa 600 interpellati nei quattro comuni, hanno risposto ad un questionario sulle proprie abitudini di uso della compostiera, fornendo varie indicazioni che poi sono state discusse ed approfondite in occasione di quattro Focus Group, nel mese di gennaio. Sono emerse varie necessità e proposte, relative al tipo di attrezzature utili, alla frequenza del servizio, ai possibili risparmi, alla tipo di consulenza e alla possibilità di estendere il compostaggio domestico anche ai cittadini che attualmente non lo praticano, pur avendo un giardino.

composharing-13-feb-3

Lo staff di progetto ha quindi elaborato quattro diversi scenari, cioè quello che ci si può attendere per quanto riguarda il risparmio economico, il tipo di impegno richiesto ed i benefici ambientali, in relazione alle diverse tipologie di servizio che sarebbe possibile avviare. Negli incontri conclusivi tutti i cittadini sono chiamati ad esprimere la propria opinione, così da consentire ai Comuni di tenere conto delle aspettative della cittadinanza, nella fase successiva di approvazione del progetto.

Queste le date e le sedi degli incontri:

  • A Mezzani: mercoledì 22 Febbraio 2017 – ore 18.00
    -> Circolo Capanna Verde, via Martiri della Libertà 79, Mezzani (PR)
  • A Trecasali: (per i cittadini di Sissa Trecasali e di San Secondo P.se): venerdì 24 Febbraio 2017 – ore 20.30
    -> Officina Giovani (ex-CUP), Via Nazionale 30, Trecasali (PR)
  • A Sorbolo: martedì 28 Febbraio 2017 – ore 17.30
    -> Centro civico, via Gruppini 4, Sorbolo (PR)

Incontri conclusivi: le 3 Assemblee coi cittadini

banner-composharing

Durante il 3° Incontro del Tavolo di Negoziazione sono state fissate le date per gli Incontri conclusivi coi Cittadini:

  • a Mezzani: mercoledì 22 Febbraio 2017 – ore 18.00
  • -> Circolo Capanna Verde, via Martiri della Libertà 79, Mezzani (PR) mappa
  • a Trecasali (per i cittadini di Sissa Trecasali e di San Secondo P.se): venerdì 24 Febbraio 2017 – ore 20.30
  • -> Officina Giovani (ex-CUP), Via Nazionale 30, Trecasali (PR) mappa
  • a Sorbolo: martedì 28 Febbraio 2017 – ore 17.30
  • -> Centro civico, via Gruppini 4, Sorbolo (PR) mappa

composharing-13-feb

Terzo incontro del Tavolo di Negoziazione

Nella Sala Consiliare di Sissa Trecasali, lunedì 13 febbraio 2017, si è tenuto il Terzo incontro del Tavolo di Negoziazione.

E’ scaricabile la presentazione a cura di ReteParmaRiusa.

L’assemblea ha affrontato i seguenti argomenti:

  1. Breve resoconto sulle indicazioni emerse dai 4 Focus Group;
  2. Discussione degli scenari da presentare agli incontri conclusivi;
  3. Descrizione dello svolgimento degli incontri conclusivi (Assemblee di cittadini)
  4. Conferma delle date degli Incontri coi cittadini:

Assemblee per i Cittadini:

  • a Mezzani: mercoledì 22 Febbraio 2017 – ore 18.00
  • a Trecasali (per i cittadini di Sissa Trecasali e di San Secondo P.se): venerdì 24 Febbraio 2017 – ore 20.30
  • a Sorbolo: martedì 28 Febbraio 2017 – ore 17.30

Per ulteriori informazioni: link ai dettagli

Il prossimo incontro del Tavolo è fissato per mercoledì 9 Marzo 2017 – posticipato a lunedì 20 Marzo 2017.

Risultati delle Interviste

Il progetto partecipato Composharing aveva previsto nella sua fase iniziale di condivisione un primo contatto con i cittadini “esperti”, cioè con i residenti dei quattro comuni interessati (San Secondo P.se, Sissa Trecasali, Mezzani e Sorbolo) che già praticano il compostaggio, allo scopo di conoscere le loro abitudini ed esigenze, nonché avere alcune prime indicazioni sull’interesse rispetto ad un nuovo servizio di sostegno del compostaggio domestico.

Con una buona approssimazione, si può assumere che i cittadini che praticano il compostaggio corrispondono alle utenze che beneficiano del relativo sconto sulla tassa/tariffa dei rifiuti e il cui elenco è stato reperito presso il gestore del servizio IREN Ambiente.

Nei quattro Comuni mediamente è presente un’utenza che pratica il compostaggio ogni 45 abitanti.

Tabella Abitanti compositori

 A tutti i 595 utenti è stato inviato un questionario in formato cartaceo (e via posta elettronica, limitatamente ai pochi di cui si disponeva dell’indirizzo e-mail). E’ stata effettuata un’apposita ricerca sugli elenchi on-line dei recapiti telefonici e questo ha consentito di contattare o tentare il contatto telefonico con 455 utenti almeno una volta e, quando possibile, di effettuare l’intervista al telefono. Era possibile rispondere anche consegnando il questionario cartaceo al proprio Comune di residenza oppure mediante un’apposita piattaforma on-line.

Le lettere sono state inviate nella seconda metà di novembre 2016 e la raccolta dei questionari è stata chiusa il 12 gennaio 2017, in occasione dell’ultimo Focus Group.

Complessivamente hanno risposto 231 cittadini, pari al 39% di coloro che effettuano il compostaggio, secondo le modalità riportate in tabella/grafico sottostante.

Tabella Intervistati

E’ possibile scaricare la Relazione completa dei dati raccolti con le Interviste telefoniche e con i Questionari distribuiti: Risultati interviste

copertina-interviste